cerca CERCA
Sabato 23 Ottobre 2021
Aggiornato: 18:34
Temi caldi

Franceschini: "Pompei problema di strutture non di fondi"

15 aprile 2014 | 15.19
LETTURA: 2 minuti

alternate text

"Su Pompei abbiamo i riflettori del mondo puntati addosso. In questo caso il problema non è di risorse, ma di strutture, di capacità di fare le gare, di mantenere trasparenza e legalità per andare avanti nell'utilizzo dei fondi europei per il sito". Lo dice, intervenendo in commissione Cultura della Camera dove è audito sulle linee programmatiche del ministero, il titolare dei Beni culturali e del Turismo, Dario Franceschini, che cita il parco archeologico campano come "una delle emergenze su cui sta lavorando".

Su Pompei, chiarisce, "non voglio rimettere in discussione l'assetto organizzativo. Si è costruito un equilibrio (si poteva fare anche diversamente) fra il Grande Progetto Pompei, che ha il compito di spendere le risorse che arrivano dall'Unione europea, e la Sovrintendenza speciale, che è appena nata perché è stata scorporata da quella di Napoli e che, invece, ha la gestione del sito e la gestione ordinaria. Io non voglio cambiare questo quadro. Sono state appena nominate due persone, il generale Nistri (direttore generale del Grande Progetto Pompei, ndr) qualche mese fa e il sovrintendente Osanna qualche settimana fa (sovrintendente di Pompei, ndr). Ed io sto lavorando perché ci sia una integrazione totale fra le due strutture che, pur avendo competenze diverse, non devono correre il rischio di sovrapposizioni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza