cerca CERCA
Domenica 17 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:33
Temi caldi

Borse europee deboli in attesa Bce e Trump, Milano +0,32%

18 gennaio 2017 | 09.46
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Borse europee deboli in attesa Bce e Trump, Milano +0,32%

Deboli le piazze finanziarie europee in chiusura di giornata. I mercati attendono venerdì, giorno dell'insediamento del neo eletto presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump per capire quali saranno le mosse in termini di politica economica. Intanto c'è attesa per il Beige Book che darà indicazioni sulle condizione economiche nei dodici distretti della Fed e per il discorso che il presidente della banca centrale Usa Janet Yellen terrà all 21 (ora italiana).

Domani inoltre si riunirà la Banca centrale europea. In questo scenario, Milano termina la seduta in rialzo dello 0,32%, Parigi cede invece lo 0,13%. In progresso Francoforte (+0,51%) mentre Londra mette a segno un +0,38%.

Tra le blue chips occhi puntati su Mediaset nel giorno della presentazione, che è avvenuta a Londra, del piano strategico targato 2020. Il titolo ha chiuso in rialzo dello 0,86%. Il Biscione ha chiarito che dei 468 milioni di euro di miglioramento dell'Ebit attesi al 2020, oltre 200 milioni saranno generati dalla pay tv e dal suo nuovo ruolo. Il titolo ha chiuso in rialzo dello 0,86%.

Maglia nera per Buzzi Unicem che ha perso il 3%. Prese di profitto anche oggi su Luxottica che ha lasciato sul parterre lo 0,94%. In calo Generali (-0,81%) e Telecom Italia (-0,78%). Bene il lusso con Ferragamo che cresce del 2,61% e Moncler +1,91%. In flessione del 4,66% Saras. Rosneft ha fatto sapere di avere ceduto la propria partecipazione del 12% uscendo così dal capitale del gruppo della raffinazione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza