cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 23:11
Temi caldi

Lo scandalo Volkswagen affossa le Borse, Milano -3,33%

22 settembre 2015 | 18.25
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(foto Afp) - AFP

Le vendite si abbattono sui principali listini del Vecchio Continente: Milano cede il 3,33%, ma è Francoforte - con una flessione del Dax del 3,80% - la peggiore tra le Borse europee. A pesare sulla Borsa tedesca è Volkswagen, al centro dello scandalo sui test di emissioni. Il titolo perde circa il 19%, in due sedute il ribasso è pari al 34%.

A fine seduta a Piazza Affari l'indice Ftse Mib cede il 3,33% a 21.032 punti con lo spread tra Btp decennali e Bund tedeschi in lieve risalita a 115 punti base con un rendimento dell'1,76%. In profondo rosso Parigi -3,42%; in territorio negativo anche Londra -2,83%.

A Piazza Affari i ribassi interessano oltre il comparto auto anche le utilities - l'indice settoriale flette del 3,45% - che pagano lo scotto delle indiscrezioni su una possibile reintroduzione della Robin Tax. Le azioni di Fiat Chrysler Automobiles e della controllante Exor sono state sospese dalle contrattazioni per eccesso di ribasso. A fine seduta Exor perde il 6,35% a 38,77 euro, seguito da Fca a 11,93 euro (-6,21%). L'indice bancario lascia sul terreno il 2,94%: peggior performance per Mps in ribasso del 4,98% a 1,621 euro. Solo flessioni frazionali per Wdf -20%, Ansaldo -0,42% e Pirelli -0,53%.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza