Cerca

Moda: con Carmina Campus il made in Italy sostenibile in Giappone

Ilaria Venturini Fendi presenta collezioni 100% Africa e con materiali riciclati

MODA

Una selezione di borse Carmina Campus della linea 100% made in Africa e una che utilizza materiali di riciclo. Con queste due proposte, all'insegna della moda sostenibile, Ilaria Venturini Fendi porta in Giappone Carmina Campus, il brand fondato nel 2006 che coniuga lusso, attenzione all'ambiente e all'aspetto sociale.


Due gli appuntamenti in programma: il primo domani, sabato 15 marzo, in occasione del secondo anniversario di Dover Street Market Tokyo con una selezione di borse Carmina Campus della linea 100% made in Africa; il secondo domenica 16 marzo sempre a Tokyo, con una collezione a tiratura limitata di 200 pezzi, realizzata in Italia da Carmina Campus per i grandi magazzini Takashimaya. Per questa collezione sono stati usati le sciarpe scartate, perché con piccole imperfezioni, del brand francese Epice, e un materiale fatto in Mali con cotone organico misto a sottili strisce di plastica riciclata.

Così, la collaborazione tra Carmina Campus e Takashimaya continua e si arricchisce di un nuovo progetto e diventa l'occasione, per Ilaria Venturini Fendi, per raccontare il percorso di Carmina Campus e la peculiarità di questa collezione, una capsula di borse in cui il design europeo si fonde con l'artigianalità africana, per un prodotto destinato ad un pubblico dal gusto molto contemporaneo come quello giapponese.(segue)



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.