Home . Salute . Sanità . Tirelli: "Per i medici il vaccino antinfluenzale è un dovere morale"

Tirelli: "Per i medici il vaccino antinfluenzale è un dovere morale"

SANITÀ
Tirelli: Per i medici il vaccino antinfluenzale è un dovere morale

Da un celebre oncologo "un invito a tutti gli operatori sanitari, medici e infermieri in particolare a considerare la vaccinazione antinfluenzale come un dovere morale nei confronti dei pazienti che, spesso in condizioni di fragilità e di immunodepressione, frequentano gli ospedali e gli ambulatori italiani". A parlare è Umberto Tirelli, primario oncologo di Aviano (Pordenone), che ricorda il richiamo del Capo dello Stato Sergio Mattarella affinché la popolazione italiana consideri le vaccinazioni una scelta di civiltà.


"Ogni anno assistiamo a una imbarazzante bassa percentuale di operatori sanitari, solitamente ben sotto il 20%, che si vaccinano contro l'influenza, che tra l'altro è alle porte. In Gran Bretagna - evidenzia Tirelli - è stata presa una decisione quasi rivoluzionaria, nel senso che gli operatori sanitari che non si vaccinano e che lavorano nel sistema sanitario inglese devono presentare una giustificazione per questo loro comportamento. E' da notare che in Gran Bretagna ben i due terzi del personale sanitario già si vaccina".

"Inoltre - conclude Tirelli - è ben noto a tutti che gli operatori sanitari, medici e infermieri, che non si vaccinano sono a rischio di trasmettere l'influenza, che eventualmente albergasse in loro anche nelle fasi iniziali dell'infezione, ai loro pazienti e che quindi potrebbero averne effetti catastrofici sulla loro salute, soprattutto se immunodepressi (per esempio in chemioterapia antitumorale o in Hiv) o anziani. Inoltre l'influenza negli operatori sanitari, medici e infermieri, costringerebbe alla ulteriore diminuzione della già scarsa forza lavoro negli ospedali, soprattutto nei mesi invernali - conclude l'oncologo - quando il fisiologico incremento dei malati arreca già un grave danno all'organizzazione sanitaria".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.