cerca CERCA
Giovedì 11 Agosto 2022
Aggiornato: 18:46
Temi caldi

Veneto: blitz Ros, secessionisti trattavano acquisto armi da albanesi

02 aprile 2014 | 14.23
LETTURA: 2 minuti

Va dalla Lombardia al Veneto, al Piemonte, Toscana e Sardegna, l'operazione compiuta stanotte dei Carabinieri dei Ros che ha portato a 22 ordinanze di custodia cautelare in carcere e 2 agli arresti domiciliari, emesse dal Gip del Tribunale di Brescia su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di 24 indagati, a vario titolo, per associazione con finalità di terrorismo ed eversione dell'ordine democratico e fabbricazione e detenzione di armi da guerra. Contestualmente sono state eseguite delle perquisizioni a carico di altri 27 indagati.

I provvedimenti scaturiscono da un'attività investigativa avviata, dal 2012, dal Raggruppamento Operativo Speciale dei Carabinieri nei confronti di un gruppo riconducibile a diverse sigle di ideologia secessionista, che, secondo il Ros, aveva progettato varie iniziative, anche violente, finalizzate a sollecitare l'indipendenza del Veneto dallo Stato italiano. Sarebbe anche documentato come alcuni militanti dell'organizzazione si siano adoperati per reperire armi leggere attraverso dei contatti con la criminalità albanese, da destinare ai membri dell'organizzazione.

Le indagini hanno documentato la costituzione dell'associazione, denominata 'L'Alleanza', che ha riunito più organizzazioni secessioniste sotto il comune progetto dell'indipendenza dallo Stato italiano. L'Alleanza era stata costituita il 26 maggio 2012, a Erbusco (Bs), nel corso di una riunione alla quale hanno partecipato rappresentanti di Brescia Patria, di Veneto Stato, del movimento indipendentista sardo Disubbidientzia, nonché alcune figure storiche dei cosiddetti 'Serenissimi'. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza