cerca CERCA
Venerdì 17 Settembre 2021
Aggiornato: 16:24
Temi caldi

Borse europee chiudono positive, a Milano corre Mediaset e frena Mps

18 agosto 2016 | 18.04
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Le borse europee chiudono in rialzo, dopo le ultime sedute in flessione. Dai verbali della riunione di luglio della Fed è emersa una divisione sulla possibilità di aumentare i tassi di interesse già a settembre, ma resta probabile una stretta il prossimo dicembre. Risale il prezzo del petrolio con il brent che supera i 50 dollari al barile, mentre si rafforza il cambio euro-dollaro a 1,13.

Milano accelera sul finale: l'indice Ftse Mib segna +0,88% a 16.674 punti - All Share +0,82% - con lo spread tra Btp e Bund a quota 116 con un rendimento del decennale dell'1,08%. Positive Francoforte +0,62% e Parigi +0,44%; debole la Borsa di Londra +0,14%. A Piazza Affari corre Mediaset, in rialzo del 4,94% a 2,802 euro sulle indiscrezioni di una nuova proposta alla studio di Vivendi per Mediaset Premium da presentare tra fine agosto e inizio settembre. Tra i maggiori progressi Azimut +3,62% e Stm +3,21%. Acquisti su Telecom +0,43% a 0,809 euro; bene il comparto petrolifero (indice +1,21%) con Tenaris +1,86%, Eni +1,25% e Saipem +0,90%.

Contrastati i bancari. Maglia nera per Mps che cede il 2% a 0,235 euro, vendite anche su Bpm -0,73%, Mediobanca -0,40% e Banco Popolare -0,18%. In progresso Intesa Sanpaolo a 1,901 euro (+0,80%), Unicredit a 2,064 (+0,29%), Bper +1,79% e Ubi Banca +1,42%. In territorio positivo Generali (+0,26%) dopo lo scivolone di ieri e Unipol (+1,23%). Rcs supera la soglia di 1 euro e aggiorna i nuovi massimi da un anno, per poi tornare a quota 0,989 (+2,22%) in attesa del piano di rilancio del gruppo da parte di Urbano Cairo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza