cerca CERCA
Sabato 28 Maggio 2022
Aggiornato: 21:52
Temi caldi

Borsa: Milano in calo con europee, lusso in rosso su Cina

14 ottobre 2015 | 14.12
LETTURA: 4 minuti

alternate text
Moncler cala in Borsa a Milano: l'ad Remo Ruffini

La Borsa di Milano, reduce da due sedute consecutive in calo, passa la boa di metà giornata ancora in rosso, in linea con le principali piazze europee, negative in attesa dell'avvio di Wall Street, che i futures pronosticano al momento in lieve calo (il contratto più scambiato sull'S&P 500 cede lo 0,08%). Pesa anche oggi la conferma del rallentamento dell'economia cinese: i prezzi alla produzione della Cina in settembre sono calati del 5,9%, ai minimi dal 2009, mentre i prezzi al consumo sono saliti dell'1,6%, meno delle attese.

Oggi sono attesi importanti dati macroeconomici Usa, su tutti le vendite al dettaglio di settembre, e alcune importanti trimestrali, come quella di Bank of America che ha chiuso il terzo quarter tornando in nero. A Milano il Ftse Mib cede lo 0,55% a 21.927 punti, mentre l'All Share perde lo 0,53% a 23.490. Scambi per 1 mld di euro di controvalore, da 2,6 mld nella seduta di ieri. Su 305 titoli con scambi, 93 sono in verde, 200 in rosso e 12 invariati.

In rosso anche le altre piazze europee, a parte Lisbona dove il Psi 20 rimbalza a +0,87%, trascinato dai bancari dopo le forti perdite delle ultime due sedute. Ad Amsterdam Aex cede lo 0,58%; a Francoforte Dax -0,46%; a Londra Ftse -0,51%; a Madrid Ibex -0,24%; a Parigi Cac -0,27%; a Bruxelles Bel 20 -0,22%; a Zurigo Smi -0,33%.

L'euro sale a 1,14 dollari sul mercato valutario. L'oro al London Bullion Market sale a 1.173,7 dollari l'oncia al fixing antimeridiano, da 1.165,2 dollari ieri pomeriggio. Il Brent viene scambiato a 49,25 dollari al barile. In piazza Affari vendite su assicurazioni (-1,52%), tlc (-1,37%); in verde salute (+0,61%), utilities (+0,17%).

Sul Ftse Mib debole il lusso, come in tutta Europa, in particolare Moncler (-3,61% a 14,17 euro), che allarga le perdite dopo aver lasciato sul terreno ieri oltre il 6%, pagando anche oggi il rallentamento dell'economia cinese, malgrado Equita confermi la raccomandazione 'buy', con target a 19,4 euro. Realizzi su Yoox Nap (-2.12%), ieri comprata in controtendenza grazie a giudizi positivi da Mediobanca Securities.

Buzzi (-2,5%) perde terreno, in linea con il settore. Cedono anche Generali (-1,9%), Azimut (-1,8%) e Finmeccanica (-1,86%). Rimbalzano alcuni bancari, come Bper (+0,85%) e Mps (+0,74%). recupera Cnh (+0,79%) dopo i cali delle ultime due sedute. Sull'All Share continuano gli acquisti su Dmail (+3,57%); Rcs (+2,37%) rimbalza dopo una serie di sedute in rosso, sostenuta dalle attese sul nuovo amministratore delegato. In calo NoemaLife (-3,55%), penultima dopo Moncler sul listino della Borsa di Milano.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza