cerca CERCA
Mercoledì 26 Gennaio 2022
Aggiornato: 22:01
Temi caldi

Borsa: Milano in lieve calo con europee, Eni a tutto gas

31 agosto 2015 | 14.19
LETTURA: 4 minuti

alternate text
Borsa Milano attende Wall Street: il floor del Nyse (Infophoto) - Borsa Nyse

La Borsa di Milano, dopo un avvio debole e aver tentato il positivo in avvio, resta debole intorno a metà seduta, poco sotto la parità, mentre le consorelle europee, oggi orfane di Londra chiusa per festività, perdono terreno. Si attende l'avvio di Wall Street, che i futures sui principali indici pronosticano in rosso (il contratto più scambiato sull'S&P 500 perde lo 0,9% alle 13.40). Le principali Borse asiatiche oggi hanno chiuso miste, con le piazze di Shanghai, Shenzhen e Tokyo in rosso e Hong Kong in verde.

Pesano sui mercati, oltre alle persistenti preoccupazioni per la Cina, le incertezze sulla tempistica dell'atteso rialzo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve: venerdì le dichiarazioni del vicepresidente della Fed Stanley Fischer suggerivano che un rialzo a settembre è un'opzione tuttora sul tavolo. A Milano l'indice guida Ftse Mib cede lo 0,09%, mentre l'indice generale All Share perde lo 0,14%. Scambi per 1 mld di euro di controvalore, da 2,58 mld nell'intera seduta di venerdì scorso. Su 302 titoli in negoziazione, 107 sono in rialzo, 180 cedono e 15 sono invariati.

In rosso anche le altre europee: a Parigi Cac -0,63%, a Francoforte Dax -0,57%, ad Amsterdam Aex -0,28%, a Madrid Ibex -0,82%, a Lisbona Psi 20 -0,54%. Guadagna Zurigo, con lo Smi +0,22%. In piazza Affari venduti in particolare risorse di base (-1,8%), materiali di base (-1,74%) e media (1-1,1%), comprati oil and gas (+1,95%). L'euro viene scambiato intorno a 1,12 dollari sul mercato valutario.

Dopo una partenza a tutto gas, sul Ftse Mib Eni viaggia sotto i massimi intraday ma guadagna il 2,22% dopo l'annuncio della scoperta di un maxi giacimento di gas nell'offshore egiziano, operato al 100% dalla compagnia italiana. Poco sopra la parità Saipem (+0,12%), dopo una partenza positiva sulla prospettiva di nuove commesse in relazione alla scoperta. Venduti Tenaris (-1,81%), il lusso con Tod's (-1,52%) e Ferragamo (-1,46%) e i bancari, in particolare Bper (-1,42%).

Sull'All Share cede tra le altre Salini Impregilo, in rosso del 2,39%, sottoperformando i peers italiani (Astaldi cede l'1,14%) ed esteri (Eiffage cede l'1,24%, Bouygues lo 0,58% ed Abertis Infraestructuras è a +0,07%). Il mercato, spiega un analista, è comunque ben a conoscenza del fatto che Claudio Salini, ad del gruppo Claudio Salini, che ha perso la vita ieri notte in un incidente stradale a Roma, non aveva legami con il gruppo Salini Impregilo, il cui amministratore delegato è Pietro Salini, cugino di Claudio.

Sull'All Share ulula AS Roma (+4,33%), che festeggia la vittoria sulla Juventus. Male Olidata (-11,25%), maglia nera della Borsa di Milano.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza