cerca CERCA
Mercoledì 27 Ottobre 2021
Aggiornato: 23:30
Temi caldi

Borsa

Borse miste tra Euro debole e Catalogna, giù Milano e Madrid

27 ottobre 2017 | 18.24
LETTURA: 2 minuti

alternate text
- FOTOGRAMMA

Da una parte l'incertezza generata dalla proclamazione di indipendenza della Catalogna; dall'altra l'Euro debole e i nuovi record a Wall Street. Con questo scenario contrastato, le Borse europee terminano la seduta miste, con il 'Sud' del Continente più penalizzato: Madrid lascia sul terreno l'1,4% a 10.197 punti, Milano perde lo 0,6% a 22.665 punti. Rialzi invece a Francoforte (+0,64%), Parigi (+0,7%) e Londra (+0,25%).

La Borsa di Wall Street prosegue in deciso rialzo, soprattutto con l'indice tecnologico Nasdaq, che registra nuovi record infra-day salendo a 6.678 punti (+1,8%). Bene anche il Dow Jones, in progresso dello 0,12% a 23.430 punti.

L'istituto di statistica statunitense ha diffuso oggi i dati del pil Usa del terzo trimestre che, nonostante gli uragani, è cresciuto del 3%, stima iniziale superiore alle attese. L'Euro è sceso a 1,16 contro il dollaro, per la prima volta da luglio scorso.

A Piazza Affari soffrono i bancari, anche per l'aumento dello spread tra Btp e Bund, che torna sopra i 156 punti con un rendimento dell'1,9%.

Maglia nera della giornata è Unicredit, in calo del 3,37% a 16,9 euro. Seguono Banco Bpm (-3,29%) e Ubi banca (-2,98%). Eni chiude la giornata in territorio negativo (-1%) dopo i risultati del trimestre positivi, ma secondo alcuni analisti leggermente sotto il consensus. Sul fronte opposto, brillano Luxottica (+2,39%), A2a (+2,12%) e Mediobanca (+1,68%) dopo i conti del trimestre con un utile in accelerazione a 300,9 mln (+11%).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza