cerca CERCA
Giovedì 01 Dicembre 2022
Aggiornato: 15:15
Temi caldi

Covid oggi Italia, Iss: salgono incidenza e Rt

31 dicembre 2021 | 11.47
LETTURA: 2 minuti

Incidenza a 783 per 100mila abitanti, Rt nazionale a 1,18. Ricoveri in aumento, cresce occupazione terapie intensive

alternate text
(Fotogramma)

Salgono incidenza e Rt in Italia e sono in aumento i ricoveri per Covid e l'occupazione delle terapie intensive. E' quanto emerge dai dati del monitoraggio della Cabina di Regia sull'epidemia da Sars-Cov- 2, riferiti dall'Istituto superiore di Sanità in una nota.

Leggi anche

INCIDENZA - Continua ad aumentare rapidamente l'incidenza settimanale dei contagi da Sars-Cov-2 che si attesta a 783 casi su 100.000 abitanti nel periodo che va dal 24 al 30 dicembre, contro i 351 per 100.000 abitanti registrati tra il 17 e il 23 dicembre, secondo il flusso dei dati del ministero Salute.

RT - Anche l'Rt è in crescita. Nel periodo che va dal 7 al 20 dicembre, il parametro, medio calcolato sui casi sintomatici, si è attestato a 1,18, leggermente in aumento rispetto alla settimana precedente e ancora al di sopra della soglia epidemica. E' stabile invece, ma ancora sopra la soglia epidemica - Rt 1,1 - l’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero.

REPARTI ORDINARI E TERAPIE INTENSIVE - In aumento, in Italia, il tasso di occupazione dei pazienti Covid nei reparti di terapia intensiva che raggiunge la media nazionale del 12,9% - secondo la rilevazione del ministero della Salute al 30 dicembre - rispetto al 10,7% rilevato lo scorso 23 dicembre. Sostenuto l'aumento anche del livello di occupazione, da parte di pazienti Covid, dei reparti ordinari di area medica che si attesta al 17,1% - al 30 dicembre - rispetto al 13,9% (rilevazione 23 dicembre).

CASI RILEVATI CON TRACCIAMENTO - Nell'ultima settimana, 24-30 dicembre, la percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è in diminuzione, e si attesta al 21% contro il 27% della scorsa settimana. I dati indicano "in forte aumento il numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione, 124.707 contro 62.669 della settimana precedente. È in aumento, infine, la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (48% contro 45%) e aumenta anche la percentuale di casi diagnosticati attraverso attività di screening (31% contro 28%)", si legge nel report.

RISCHIO REGIONI - In Italia 2 Regioni/Province autonome sono classificate a rischio alto, mentre 18 risultano a rischio moderato. Tra queste, 7 Regioni/PA sono ad alta probabilità di progressione a rischio alto. Una Regione/PA è classificata a rischio basso, stando a quanto emerge dai dati del monitoraggio della Cabina di Regia sul Covid-19.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza