cerca CERCA
Mercoledì 08 Dicembre 2021
Aggiornato: 23:31
Temi caldi

Farmaci: FederAnziani e Fimmg avviano indagine su caso Avastin-Lucentis (2)

16 maggio 2014 | 12.54
LETTURA: 2 minuti

(Adnkronos Salute) - L'obiettivo sarà quello di "elaborare una locandina da affiggere negli oltre 3.300 centri anziani e nei 25.000 studi dei medici di medicina generale, nella quale si invitino i cittadini over 60 a chiamare un numero verde riservato a chi si è sottoposto a cure extra-ospedaliere, attraverso il quale, con il supporto di medici, si possa rispondere a un questionario predisposto dall'Advisory Board. Il questionario, in sintesi, dovrà mettere in luce quando il paziente è stato curato, da chi, con quale farmaco, se l'infiltrazione è stata effettuata in sala operatoria o meno, e quali costi ha sostenuto il cittadino".

"Su tale vicenda abbiamo letto di tutto - osservano Messina e Milillo - Abbiamo visto attaccare l'Aifa, il nostro ente regolatorio, agenzia di riferimento per tutta l'Europa per trasparenza e competenza; abbiamo sentito esprimere pareri addirittura discordanti con il Css e attaccare il ministro della Salute che si è prontamente adoperato per fare chiarezza sul caso. Bene, invece, che anche Avastin sia utilizzato nei centri di eccellenza e sia spacchettato unicamente nelle farmacie ospedaliere che ne abbiano i requisiti", precisano i vertici di FederAnziani e Fimmg in accordo con il Css. "Il Servizio sanitario nazionale è un bene comune - concludono - e va salvaguardato con il sostegno di tutti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza