cerca CERCA
Martedì 21 Settembre 2021
Aggiornato: 17:30
Temi caldi

Expo: il cibo è vita e salute, insidie e sfide

09 luglio 2015 | 13.29
LETTURA: 2 minuti

alternate text
- INFOPHOTO

"Un momento di confronto davvero unico tra i sistemi internazionali di sicurezza alimentare". Così il ministro della Salute Beatrice Lorenzin è intervenuta in diretta video all'apertura del convegno 'Contrastare il crimine alimentare, rafforzare la sicurezza alimentare', organizzato nell'Auditorium di Padiglione Italia a Expo dal ministero della Salute, dal ministero della Politiche Agricole e Forestali e dal Comando generale dei Carabinieri.

"Il cibo è elemento di vita – ha proseguito il ministro – ma anche strumento di prevenzione. Potremmo risparmiare 3 miliardi di euro in farmaci per la cura del diabete con una corretta alimentazione e un adeguato movimento fisico. In questo ambito, la sicurezza alimentare e il contrasto alle frodi diventano di primaria importanza. Solo nel 2014 sono state effettuate 171.327 ispezioni e 8051 audit sugli stabilimenti alimentari e sono state rilevate quasi 17 mila non conformità".

"Questo è un momento molto particolare: abbiamo davanti grandi sfide sulla nutrizione e la sicurezza alimentare". Sul palco del convegno è intervenuto anche il professor Riccardo Valentini, Premio Nobel per la Pace nel 2007. "Il nostro sistema alimentare presenta tre criticità – ha spiegato Valentini – la necessità di sfamare una popolazione che cresce sempre più, la terra" destinata alle colture "che sta diminuendo, e i cambiamenti climatici, in quanto si sta andando verso il riscaldamento globale, con un previsto calo della produzione agricola del 20% entro il secolo".

"Tre elementi – ha proseguito il Premio Nobel – che amplificano il fenomeno delle frodi per sfuggire ai meccanismi regolatori. I crimini legati al cibo possono avere un impatto legato all'ambiente e alla salute della popolazione".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza