cerca CERCA
Martedì 27 Settembre 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

Lombardia: Pavia, alla Maugeri ambulatorio per malattie neuromuscolari

10 marzo 2014 | 17.31
LETTURA: 2 minuti

Pavia, 10 mar. (Adnkronos Salute) - E' attivo all'Istituto scientifico di Pavia dell'Irccs Fondazione Salvatore Maugeri un ambulatorio che accoglie pazienti colpiti da malattie neuromuscolari (come la Sla), distrofie muscolari e miopatie metaboliche, all'interno di una rete di assistenza specifica per la gestione delle problematiche respiratorie. L'obiettivo è aiutare a capire che cosa fare quando azioni quotidiane come il mangiare, il bere e il tossire possono trasformarsi in momenti molto faticosi e di difficile gestione. L'ambulatorio è attivo presso l'Unità operativa di riabilitazione specialistica pneumologica diretta da Piero Ceriana, ed è frutto della stretta collaborazione con il reparto dell'Irccs Fondazione Istituto neurologico Mondino diretto da Mauro Ceroni.

"Si tratta di pazienti molto impegnativi dal punto di vista assistenziale", spiega Ceriana. "La malattia neuromuscolare, soprattutto la Sla, può comportare difficoltà respiratorie che richiedono un supporto su più livelli: dall'intervento del medico a quello dell'infermiere, del logopedista, fino al ruolo fondamentale del fisioterapista che aiuta e insegna al paziente ad affrontare difficoltà di respirazione e di espettorazione. L'analisi della tipologia di pazienti ci ha consentito di rilevare non soltanto quanti fossero questi pazienti (almeno 70-80 l'anno), ma soprattutto ci ha permesso di cogliere quanto forte sia il bisogno di un supporto continuo e di una presa in carico globale".

L'ambulatorio, cui i pazienti possono accedere tutti i martedì dalle 10 alle 12, attraverso prenotazione telefonica (0382-592979), valuta ciascun paziente e procede alla definizione di un piano di assistenza individuale che può prevedere esami specifici (test del cammino, spirometria ed emogasanalisi), sedute ambulatoriali fisioterapiche (adattamento alla ventilazione meccanica e metodiche per l'assistenza alla tosse) e, nei casi di particolare difficoltà respiratoria o complessità clinica, il ricovero presso l'Unità operativa.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza