cerca CERCA
Sabato 25 Settembre 2021
Aggiornato: 19:28
Temi caldi

Piazza Affari debole, vendite sui bancari

28 giugno 2021 | 18.06
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Causa i timori innescati dalla variante Delta, la settimana dei listini europei è iniziata con il segno meno a causa della debolezza dei titoli ciclici. A Milano, dove il Ftse MIb ha chiuso a 25.227,1 punti (-1,11%), i pochi incrementi sono appannaggio di Terna (+0,83%), Ferrari (+0,67%) e STMicroelectronics (+0,47%). Quest’ultima ha annunciato una collaborazione strategica con Renault.

In positivo per gran parte della seduta, le azioni Pirelli sono scese dell’1,12%: secondo quanto riportato dai ben informati, la Longmarch della famiglia cinese Niu starebbe per entrare nella holding Camfin con una quota intorno al 30%.

Seduta a due velocità anche per Salvatore Ferragamo (-2,67%): Marco Gobbetti, attuale Ceo di Burberry, entrerà a far parte della società in qualità di Direttore generale e Amministratore delegato.

Nel comparto bancario spicca il -3,09% di UniCredit, il -2,35% di Intesa Sanpaolo ed il -2,82% di Banco BPM. -0,81% per Banca MPS che, secondo le indiscrezioni, potrebbe mettere in campo un avvicendamento ai vertici ed una ricapitalizzazione da 2 miliardi di euro (un bond da 500 milioni e un aumento di capitale da 1,5 miliardi).

Dal fronte obbligazionario, rosso d un punto percentuale per lo spread Btp-Bund, in calo a 111 punti base. Questa mattina nell’asta di Bot semestrali, collocati per 6,5 miliardi di euro, il rendimento ha aggiornato il minimo storico scendendo al -0,521%, dal -0,520% segnato a dicembre 2020. Le richieste hanno totalizzato 8,7 miliardi, per un rapporto di copertura pari a 1,35. (in collaborazione con money.it).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza