cerca CERCA
Lunedì 23 Maggio 2022
Aggiornato: 19:58
Temi caldi

Turchia: governo valuta emendamenti a controversa legge su Internet

18 febbraio 2014 | 18.56
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - Il governo turco ha presentato una serie di proposte per emendare la controversa legge su Internet, che prevede un controllo piu' stretto da parte dell'esecutivo e che e' stata approvata dal Parlamento a inizio mese. E' quanto si legge sul sito web del giornale turco Hurriyet, secondo cui il ministro delle Comunicazioni, Lutfi Elvan, ha contattato tre partiti delle opposizioni proponendo modifiche alla legge in modo da subordinare a revisione qualsiasi decisione dell'Authority per le telecomunicazioni (Tib) sul blocco di siti web.

Secondo la legge approvata dal Parlamento turco il Tib puo' bloccare un sito nel caso in cui pubblichi contenuti che violano il diritto alla privacy o che risultino ''discriminatori o calunniosi'' e puo' richiedere ai gestori dei siti i dati relativi alla navigazione di qualunque internauta conservandoli per due anni, anche in assenza di un procedimento giudiziario.

Uno degli emendamenti proposti dal partito di maggioranza Akp prevede invece che sia obbligatorio per il Tib sottoporre ogni decisione alla valutazione di un tribunale entro 24 ore. Il tribunale si dovra' esprimere entro le 24 ore successive. Un altro emendamento prevede un diverso metodo di archiviazione dei dati.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza