Home . Soldi . Finanza . Scatto Borse dopo midterm

Scatto Borse dopo midterm

FINANZA
Scatto Borse dopo midterm

Fotogramma

Le Borse europee accelerano, dopo una partenza intonata al rialzo, con Milano che segna la miglior performance. Chiusura debole per Tokyo (Nikkei -0,28%), bisognerà attendere ancora, invece, per sapere come reagirà Wall Street - chiusura in progresso ieri per gli indici Dow Jones +0,68% e Nasdaq +0,64% - alle elezioni di midterm che vedono i democratici in vantaggio alla Camera, mentre al Senato primeggiano i repubblicani. Se l'opposizione potrà recuperare il controllo di parte del Congresso e 'contrastare' il presidente Donald Trump, l''onda blu' non è arrivata.

A circa 30 minuti dall'inizio delle contrattazioni l'indice Ftse Mib guadagna l'1,32% a quota 19.520 in una giornata densa di trimestrali; lo spread tra Btp e Bund flette a 291 punti base con un rendimento del 3,34%. In progresso Londra +1,06%, Parigi +1,11% e Francoforte +0,97%.

A Piazza Affari brinda Campari +3,66%; acquisti anche su Pirelli +2,23% e Brembo +2,18%. Bene Intesa Sanpaolo a 2,044 euro (+2,12%), all'indomani dei conti; ben intonati al rialzo anche Fca e Banco Bpm. Snam guadagna l'1,15% dopo la presentazione del nuovo piano strategico 2018-2022 e aver rivisto al rialzo tutti i target. Sulla parità Stm, Banca Generali e Banca Mediolanum. Dopo uno sprint iniziale frena Ubi Banca (-0,07%) che archivia i primi 9 mesi con un utile, al netto delle poste non ricorrenti, pari a 260,6 milioni di euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.