cerca CERCA
Martedì 16 Agosto 2022
Aggiornato: 08:37
Temi caldi

Borsa: Milano maglia rosa d'Europa, vola Mps

12 febbraio 2015 | 20.04
LETTURA: 4 minuti

Il Ftse Mib recupera quota 21mila punti guadagnando il 2,1%, con forti scambi, per circa 4 mld di controvalore. Positive le altre Borse europee, spinte dall'accordo sul cessate il fuoco in Ucraina Orientale e dall'allentarsi delle tensioni sulla Grecia.

alternate text
Infophoto.

Piazza Affari chiude la giornata in forte rialzo, la migliore tra le principali Borse europee, oggi ben intonate, specie quelle meridionali, grazie soprattutto all'accordo per il cessate il fuoco in Ucraina Orientale e all'allentamento delle preoccupazioni per la Grecia, fonte di volatilità da quando Syriza ha vinto le elezioni.

A trainare il listino milanese sono soprattutto i bancari, in particolare Mps, insieme all'auto e alle costruzioni. Aiuta Wall Street che, partita bene, prosegue in rialzo con il Dow a +0,4% e il Nasdaq a +0,9%.

A Milano l'indice guida Ftse Mib recupera quota 21mila punti, a 21.002,91 (+2,13%), mentre l'All share segna 22.364 punti (+2,08%). Scambi per ben 4 mld di euro di controvalore, rispetto a 3,1 mld ieri. Su 332 titoli in negoziazioni, 244 hanno chiuso in verde, 78 in rosso e 10 invariati.

Bene le altre Borse europee , in particolare Madrid, dove l'Ibex segna 10.562 punti (+1,9%), e Lisbona, con il Psi 20 a 5.250 (+1,78%). In verde anche Francoforte, con il Dax a 10.919 (+1,56%); Parigi con il Cac a 4.726 (+1%); Bruxelles con il Bel 20 a 3.566 (+0,82%); Amsterdam con l'Aex a 460,43 (+0,47%); Zurigo con lo Smi a 8.611 (+0,39%); Londra con il Ftse a 6.828 (+01,5%).

In forte rialzo la Borsa di Atene, dove l'indice generale ha guadagnato il 6,73%.

L'euro secondo il riferimento della Bce è salito da 1,1314 dollari ieri a 1,1328 dollari oggi.

L'oro al London Bullion Market è sceso da 1.225,25 dollari l'oncia stamani a 1.222,50 dollari al fixing di oggi pomeriggio.

Il future più scambiato sul Wti, il greggio americano di riferimento, con consegna a marzo guadagna 2,23 dollari a 51,07 dollari al barile al Nymex, rispetto alla chiusura precedente.

In piazza Affari forti acquisti su chimici (+5,34%), costruzioni (+3,67%), auto (+3,56%) e banche (+3,29% ). In calo solo cibi e bevande (-0,8%).

Sul Ftse Mib forti acquisti su Mps (+13%), dopo che si è saputo che il Tesoro da luglio diventerà azionista della banca, come effetto del contratto sui Monti bond, che prevede il pagamento in azioni degli interessi nel caso la banca registri una perdita, come è avvenuto nel 2014. Bene anche altri bancari come Intesa Sp (+5,08%), e Banco Popolare (+4,55%).

In verde Ubi Banca (+3,57%), malgrado i risultati in rosso, che però vedono un dividendo in crescita. Piccolo rimbalzo per Unicredit (+0,57%). Ben comprata Buzzi (+5,68%), come Fca (+4,53%) ed Exor (+5,05%).

Guadagni sotto l'indice per Mediaset (+1,48% a un riferimento di 4,262 euro); dopo la chiusura dei mercati Fininvest ha annunciato il collocamento del 7,79% tramite accelerated bookbuild. In calo solo Campari (-1,01%) e Atlantia (-0,61%).

Sull'All Share bene Dmail (+6,51%) e Kinexia (+6,43%). In rosso Sintesi (-7,51%).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza